Domenica 26 Gennaio si è svolta, presso l’Istituto Agrario “Duca degli Abruzzi” ad Elmas, il Campionato Regionale Assoluti di Fioretto e Sciabola, legato al Memorial del Nostro Presidente storico, nonché fondatore, Dott. Francesco “Ciccio” Pala, ed il Campionato Regionale a squadre GPG.

A rappresentare la nostra società, il Club Scherma Cagliari, due fiorettiste e due fiorettisti e una sola squadra di fioretto femminile GPG.

Per quanto riguarda il Campionato Regionale a squadre GPG, al primo anno come competizione ufficiale, le nostre giovanissime atlete: Giada Arba, Eleonora Corda e Laura Soro si sono aggiudicate il primo posto ed il primo titolo di fioretto femminile a squadre GPG.

Nella categoria assoluti, invece, a rappresentarci, in campo femminile, sono state Anna Piras, dopo un anno di stop, e la nostra Istruttrice Nazionale Silvia Ranieri, dopo un anno di stop ed un infortunio. La prima, dopo due vittorie al girone, ha vinto la prima diretta per 15a6 con Ruggeri Gaia (CACUS) ma ha ceduto il passo, alle porte delle semifinali, a Paoni Sofia (CACUS) per 15a5. Silvia Ranieri, invece, dopo una sola sconfitta al girone, saltata la prima diretta, si è imposta dapprima con un 15a8 su Paoni Margherita (CACUS) e poi con un 15a9 su Melis Anita (CACUS). Approdata alla finale, si è arresa alla Paoni Sofia per 15a13, classificandosi seconda.

In campo maschile ci hanno rappresentato il sempre presente Istruttore Nazionale e campione in carica Alberto Montixi e Martino Zoppi.

L’atleta Under 23, dopo un girone sottotono, si è scontrato alla prima diretta, perdendo 15a5, col compagno di sala ed Istruttore Montixi. Quest’ultimo ha, invece, riportato tutte vittorie al girone, vinto la prima diretta contro Zoppi e, vinta la seconda, 15a10, con Loiottile Alessandro (CAATH), si è scontrato con Patruno Enea (CUSCA). Dopo vari problemi con l’attrezzatura e fisici, Montixi si arrende, per 15a8, al veterano cussino, laureatosi poi campione della competizione, piazzandosi sul gradino più basso del podio. Un terzo posto che ci lascia con l’amaro in bocca per non aver confermato, per l’ennesima volta, il primo posto nel fioretto maschile assoluto e, specialmente, l’ennesima vittoria del Memorial “Ciccio” Pala ma, dall’altra parte, ci stimola a dare sempre di più, e quindi alzare l’asticella, per la prossima competizione.